sito delle CHIESE EVANGELICHE ELVETICA, METODISTA e VALDESE di TRIESTE e DIASPORA
Per ulteriori informazioni chiama lo 040 632770

Archivio di luglio 2012

Atti degli Apostoli 26 , 1 – 25

Se riflettiamo a quel che Paolo ha detto e al suo comportamento, allora ci è possibile ritrovare in lui l’apostolo che amiamo, ammiriamo, ascoltiamo. Perché sarà stato pure un po’ fanatico… ma è stato (e questa è “merce rara”…) un fanatico che sa cambiare idea. Addirittura al punto di passare dalla parte opposta, esponendosi all’accusa di essere un rinnegato da parte dei suoi vecchi compagni di lotta e alla diffidenza di quelli che fino a poco prima erano le sue vittime. Un odio e una diffidenza che l’hanno accompagnato lungo tutta la vita: se i Giudei l’hanno odiato a tal punto che in occasione della sua andata a Gerusalemme quaranta di loro faranno voto di non mangiare e bere finché non l’avessero ucciso (cfr Atti 23, 12 s.), anche fra i cristiani molti l’hanno sempre guardato con sospetto e si sono rifiutati di riconoscergli il titolo di apostolo. Ma Paolo ha accettato serenamente di pagare questo prezzo per seguire e servire quel Gesù che gli si era rivelato sulla via di Damasco – ricordate quando dice di se stesso: “Io sono il minimo degli apostoli, e non sono degno di essere chiamato apostolo perché ho perseguitato la chiesa di Dio” […]

Leggi tutto

Atti degli Apostoli 19, 23 – 41

Se gli orefici di Efeso avessero potuto prevedere quel che sarebbe successo pochi secoli dopo nella loro città, forse non avrebbero organizzato il loro tumulto. Avrebbero capito che anche col cristianesimo trionfante avrebbero potuto continuare a vendere i loro souvenir. Solo, avrebbero dovuto trasformare le immagini di  Artemide – Diana in quelle di Maria, madre di Gesù. Nel 431 infatti, proprio ad Efeso Maria è stata proclamata da un concilio “Madre di Dio” . Certo il concilio mirava a dichiarare ufficialmente che Gesù è “vero Dio e vero uomo”, per cui poi si poteva dire che Maria dandolo alla luce aveva generato colui che era anche Dio, e per questo poteva essere chiamata appunto “Madre di Dio”.. Pure, colpisce leggere nelle cronache dell’epoca che le folle di Efeso, dirette discendenti di quella folla che abbiamo visto invadere il teatro, corressero per le vie della città gridando a gran voce, per forzare la decisione dei membri del concilio ancora incerti:”Viva Maria vergine, vivala Madredi Dio!”. Già, “vergine e madre”… se ricordate, proprio come Artemide-Diana… Non dico questo per facile polemica. Da un punto di vista storico, la sintesi tra Bibbia, religiosità umana e cultura che il cristianesimo diventato poi “cattolicesimo” e […]

Leggi tutto

Festa della Scuola Domenicale

Si è conclusa l’attività della Scuola Domenicale delle Chiese Elvetica, Metodista e Valdese con una bella festa svoltasi nei locali della Chiesa Metodista. Si è proiettato un film sulla storia di Mosè,  si sono fatti dei giochi ed è stata offerta una deliziosa cena insieme ai genitori. Un grazie sentito ai monitori Elisa e Domenico e a tutti quelli che hanno contribuito all’organizzazione della festa.

Leggi tutto

Chiesa Elvetica e Valdese

Piazza S. Silvestro 1
34121 Trieste
tel. e fax 040632770
chiesaelveticavaldese@gmail.com

Chiesa Metodista

Scala dei Giganti 1
34122 Trieste
tel. e fax 040 630892
chiesametodistatrieste@virgilio.it

Past. Ruggero Marchetti

Via G. Brunner 8
34125 Trieste
tel. 040 3480366
uff. 040 2415915
rmarchetti@chiesavaldese.org