sito delle CHIESE EVANGELICHE ELVETICA, METODISTA e VALDESE di TRIESTE e DIASPORA
Per ulteriori informazioni chiama lo 040 632770

Giovedì 8 maggio inizia il primo ciclo di sei incontri sul Vangeo di Giovanni

Giovanni, il vangelo irriducibile

Qualche anno fa uscì un bel cartone animato che parlava di un bambino che, stranamente, aveva cominciato a camminare con le mani anziché con i piedi. Questa “andatura” così particolare gli permetteva di avere un punto di vista originale sul mondo: poteva annusare il profumo dei fiori senza chinarsi, vedere distintamente la varietà e la bellezza dell’erba, incrociare lo sguardo di una farfalla in volo… I suoi genitori però erano preoccupatissimi: il loro piccolo sarebbe stato un disadattato! Perciò fecero intervenire assistenti sociali, medici, psicologi, finché il bambino imparò a camminare, come tutti, sui suoi piedi. Tutti furono fieri, soddisfatti, sollevati. Ma da quel momento il bambino vide il mondo sporco, brutto, inquinato e pieno di persone che fanno sempre quello che ci si aspetta facciano. Il mondo meraviglioso e originale che aveva conosciuto, era andato perduto.

Noi dobbiamo essere grati alla Bibbia perché, accanto ai tre vangeli “che camminano sui piedi”, ci ha conservato quello che “cammina sulle mani”. È il vangelo di Giovanni, che possiamo definire “irriducibile”, perché non si lascia “ridurre” al livello degli altri, e ci dà invece una visione originale, “capovolta” di Dio, di Gesù, del mondo intero. In esso infatti Gesù non è, come negli altri, il “figlio dell’uomo” che è venuto a parlare di un Dio che è amore ed è misericordia e che si rivelerà di natura divina solo alla fine, solo dopo la morte; in Giovanni Gesù è fin dall’inizio il“Dio che si fa carne”, il Dio che si fa mondo (e questo non è forse come camminare sulle mani?). E c’è poi qui una fede in qualche modo diversa, che sfiora l’eresia. Una fede appassionata e perciò appassionante. Una fede bruciante e radicale, che rigetta i compromessi: “luce o tenebra”, “vita o morte”. Non ci sono mezze misure.

Vogliamo provare a confrontarci con questa fede e con questo “Dio di carne”. Vi invitiamo a unirvi a noi, per “camminare sulle mani” tutti insieme.

……………………………………………………………………………………………..

Questo primo ciclo di sei incontri sul Vangelo di Giovanni, a cura del pastore Ruggero Marchetti, si terrà al giovedì pomeriggio, dalle ore 18.00 alle ore 19.30, nei locali della Chiesa metodista di Trieste
in Scala dei Giganti 1, presso Piazza Goldoni.

……………………………………………………………………………………………..

IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI

giovedì 8 maggio 2014
Giovanni 1, 1-9
Le due prime strofe del Prologo
“In principio era il Logos … e il Logos era Dio”

giovedì 15 maggio 2014
Giovanni 1, 10-18
Le altre due strofe del Prologo
“E il logos s’è fatto carne … e abbiamo contemplato la sua gloria”

giovedì 29 maggio 2014
Giovanni 1, 19-51
Giovanni il Precursore e i primi discepoli
“Ecco l’Agnello di Dio … Venite e vedrete”

giovedì 12 giugno 2014
Giovanni 2, 1-25
Da Cana al Tempio
“Dall’acqua della purificazione al vino della gioia”

giovedì 19 giugno 2014
Giovanni 3, 1-36
I dubbi di Nicodemo e la testimonianza di Giovanni
“Lo Spirito soffia dove vuole”

giovedì 26 giugno 2014
Giovanni 4, 1-54
Dalla Samaria ancora a Cana
“Veramente quest’uomo è il Salvatore del mondo!”

I commenti sono stati disabilitati.

Chiesa Elvetica e Valdese

Piazza S. Silvestro 1
34121 Trieste
tel. e fax 040632770
chiesaelveticavaldese@gmail.com

Chiesa Metodista

Scala dei Giganti 1
34122 Trieste
tel. e fax 040 630892
chiesametodistatrieste@virgilio.it

Past. Ruggero Marchetti

Via G. Brunner 8
34125 Trieste
tel. 040 3480366
uff. 040 2415915
rmarchetti@chiesavaldese.org