sito delle CHIESE EVANGELICHE ELVETICA, METODISTA e VALDESE di TRIESTE e DIASPORA
Per ulteriori informazioni chiama lo 040 632770

Una giornata a Venezia

Fotografie di Armando Costessi

 

Una Venezia vista da una particolare prospettiva, quella della Riforma nel Cinquecento – allora sua  “seconda porta verso l’ Italia” –  e delle comunità protestanti  che oggi ospita, è stata la meta  del  viaggio culturale  organizzato quest’anno dallo Schweitzer. L’approdo alla città lagunare è stato diverso da quello cui si è  abituati: partendo in vaporetto da Punta Sabbioni, passando vicino all’ormai famoso Mose non solo per l’impresa ingegneristica (foto 1) , si è arrivati  in Riva degli Schiavoni,classico punto d’arrivo dall’Istria e dalla Dalmazia.  La visita è stata  introdotta all’andata in pullman da note di storia della Riforma di Gianfranco Hofer,  dalla presentazione di Ruggero Marchetti della ricca personalità di Paolo Sarpi con momenti di vicinanza alla Riforma, a cui Dea Moscarda   ha aggiunto  elementi di  interesse storico giuridico per la discussione sulla libera navigazione anche nel mare Adriatico,  che testimoniano la conoscenza del frate servita dei lavori di  Ugo Grozio,  protestante arminiano, confermando i suoi liberi contatti con il Nord in un periodo di Controriforma.

La Prof.ssa Roberta Colonna Romano della comunità valdese di Venezia, con la sua guida tra le calli, ponti e monumenti, illustrati con competenza assieme alla storia delle comunità protestanti in città  fino ai nostri giorni, ha consentito  non solo di ricuperare  il tempo perduto per il  congestionato  traffico  stradale del mattino, ma ha fatto fortemente apprezzare l’itinerario  previsto, arricchendolo con particolari e varianti preziose.

Camminando attraverso  le calli (foto 2),  ci si è soffermati a s. Giorgio ai Greci (foto 3), segno della presenza tollerata di diverse confessioni cristiane a Venezia (nel giardino della chiesa  la foto di gruppo). Giunti allo storico  Palazzo Cavagnis, foresteria valdese, centro culturale e  chiesa della comunità, la pastora Caterina  Griffante  ha presentato storia e attualità dei valdesi e metodisti veneziani (foto 4).

Molto gradito il pranzo a buffet servito in foresteria, con specialità veneziane.

Dopo l’immancabile visita a Piazza s. Marco (foto 9) , tra calli (foto 5) e curiosità storiche come la congiura oligarchica sventata da un mortaio   lasciato cadere  in testa al loro  capo da una sbadata vecchietta veneziana (foto 6),  si è toccato lo storico Fondaco dei Tedeschi vicino a Rialto,  oggi ingabbiato per restauro, un tempo luogo di irradiazione del protestantesimo a Venezia.   Finalmente, giunti in campo ss. Apostoli su cui domina  campanile della chiesa cattolica(foto 7),  la visita alla chiesa luterana ricavata da una  scola diventata nel 1813, nella quale  Gudrun Romor,  membro del presbiterio, ha accolto il gruppo con notizie storiche e attuali sulla comunità (foto 8).

Il ritorno, tra le calli, in vaporetto, in pullman senza la pesantezza del traffico del mattino, ha concluso  una delle prime giornate d’estate di quest’anno,  che ha favorito un viaggio intenso e ricco alla  sempre interessante Venezia,  vista da una particolare prospettiva turistica, culturale  e religiosa.

 

Foto 1.

Foto 2.

Foto 3.

Foto 4.

Foto 5.

Foto 6.

Foto 7.

Foto 8.

Foto 9.

Foto di gruppo.

I commenti sono stati disabilitati.

Chiesa Elvetica e Valdese

Piazza S. Silvestro 1
34121 Trieste
tel. e fax 040632770
chiesaelveticavaldese@gmail.com

Chiesa Metodista

Scala dei Giganti 1
34122 Trieste
tel. e fax 040 630892
chiesametodistatrieste@virgilio.it

Past. Ruggero Marchetti

Via G. Brunner 8
34125 Trieste
tel. 040 3480366
uff. 040 2415915
rmarchetti@chiesavaldese.org